Auricoloterapia

Riscoperta negli anni '50 dal Medico francese Nogier quando, vedendo approdare nel suo studio di Marsiglia pazienti con una cauterizzazione in una particolare zona dell'orecchio, praticata da una guaritrice per risolvere la lombo-sciatalgia, cominciò a domandarsi che valenza avesse potuto avere questa tecnica e come mai l'orecchio fornisse la risoluzione di problemi apparentemente così distanti dalla fonte della cura. Iniziò così la sua ricerca e la progressiva riscoperta di questa antica pratica, già nota nell'antichità e parte del paradigma della Medicina Tradizionale Cinese, abbandonata però dopo la rivoluzione maoista. Oggi questa pratica, dopo numerosi studi e aggiornamenti è stata codificata e resa standard nella mappa dei punti auricoloterapici e riconosciuta da parte dell' OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) nell'elenco delle pratiche di Medicina Popolare o Non Convenzionale.

 

L'auricoloterapia è una pratica non invasiva e assolutamente sicura. Può indirizzare numerose problematiche, come insonnia, ansia, stress, attacchi di panico, depressione, nausea, vomito, timidezza, tabagismo, dipendenza dall’alcool, sovrappeso, controllo della fame, sciatica, lombo sciatalgia, cervicalgie, periatrite scapolo-omerale, psoriasi, infertilità, disfunzione erettile, cura delle tonsille e disagi dovuti alla postura .... 

L’efficacia si denota in particolar modo per trattamenti finalizzati a dipendenze da fumo, cibo e alcool.

Inoltre l’Auricoloterapia, una volta effettuata da un esperto, può essere praticata su se stessi ed è priva di effetti collaterali o indesiderati, è rapida nella propria azione ed è efficace su un ampio spettro di problematiche e nelle dipendenze riduce o annulla l’utilizzo di farmaci o di altri medicamenti.

 


Secondo lo standard OMS, la codifica fornisce una corrispondenza dei punti auricolari in relazione a specifici organi e funzioni.In termini di efficacia, molto vasta è la letteratura scientifica di riferimento (in inglese, in francese, in cinese e in italiano): in particolare sono stati studiati in modo rigoroso i benefici dell’auricoloterapia in caso di specifiche problematiche come asma, ipertensione, cefalea, lombo-sciatalgia, nevralgia trigemino, stipsi, dismenorrea. Il padiglione auricolare è innervato da importanti nervi cranici, tra cui il nervo vago: quindi la stimolazione dei punti agisce di riflesso su centri nervosi che controllano funzioni quali respirazione, fame, tono dell’umore, ritmo sonno-veglia. Inoltre, attraverso punti funzionali particolari, è possibile indirizzare problematiche relative a:

- riequilibrio psichico generale, unito ad azione sedativa, antidolorifica e antinfiammatoria

– stimolazione o sedazione della corteccia cerebrale, nelle disfunzioni psicosomatiche della pelle, nella bulimia/anoressia, nelle ulcere.

– riequilibro del sistema endocrino, in caso di stress e nelle disfunzioni ormonali.

I trattamenti auricoloterapici qui praticati utilizzano diversi strumenti e rimedi.

- Un puntale CROMOSTIM® di tipo laser (TERAPIA DI RISONANZA CON SPETTRO ELETTROMAGNETICO

ad onde EHF-IR SPETTRO CROMATICO MRT - Micro Risonanza Terapeutica). La luce prodotta è quindi del tipo a “emissione biologica di energia fotonica”, nello spettro Infrarosso Vicino e Lontano, basata su una frequenza estremamente alta, somministrata ad una potenza molto debole, inferiore a 1 mW (milliwatt). L’emissione riproduce le frequenze alla base della manifestazione cromatica, frequenze solari, ma di debole intensità.

- MicroMagneti, che esplicano una funzione sinergica sui punti auricolari, tonificando oppure sedando l'organo corrispondente. Agiscono in modo continuo senza dover essere manipolati. 

- Pressione meccanica delicata sui punti con opportuni stiletti a estremità arrotondata, oppure stimolazione semplice utilizando le dita.

Oltre al puntale laser e ai micro-magneti, in base al tipo di problematica, si utilizzano anche:

- Applicazione di cerotti con seme di Vaccaria (Vaccaria hispanica) : piccoli semi che vengono applicati ai punti e tenuti in sede alcuni giorni, avendo cura di premerli più volte al giorno (secondo i casi). L’applicazione di semi di vaccaria è assolutamente sicura, essi non provocano mai reazioni avverse (allergie, ulcerazioni): se in alcuni casi un punto stimolato risultasse molto doloroso,  si può tranquillamente togliere il seme staccando il cerotto.

- Essenze floriterapiche EAR - Ear Australian Remedies, applicate durante la seduta sui punti auricoloterapici, in base alle necessità e alla specifica problematica. Si utilizzano 31 delle 84 essenze Living Essences of Australia, combinate in 16 formulazioni esclusive studiate appositamente per l'auricoloterapia. Le essenze composite EAR, applicate si punti auricolari, sono particolarmente efficaci nei problemi gastroenterici, nell' ansia e stress, nell'insonnia, nelle cefalee, nelle tachicardie nervose, nelle sindromi di astinenza e fame nervosa, nel colon irritabile, nelle dispepsie, nell'enuresi notturna, nei problemi funzionali genitali e mestruali. Ogni Rimedio EAR è testato kinesiologicamente per ottenere il massimo effetto.



Come si articola il percorso di Auricoloterapia ?

I trattamenti prevedono un incontro preliminare di valutazione di circa 45 minuti e dal costo di € 50, e poi a seguire un ciclo di trattamenti 1 oppure 2 volte/settimana di circa 1/2 ora e dal costo di € 35 (la durata del ciclo è da definire in base alla problematica), un incontro di follow-up alla fine del ciclo dal costo di € 50.


Come posso prenotare la visita di Auricoloterapia?

Puoi prenotare la Tua prima Visita di Auricoloterapia chiamando direttamente il mio studio al seguente numero:
 
Dott. Romeo Barbieri

Tel. Studio : 0331 - 784125

Tel. cell. 340 6710615

 

oppure

dal modulo Contatti